Così perde la scuola

debiase

Oggi lo Stato viene sconfitto, ancora una volta, sul nostro territorio dalla burocrazia e dalle pessime leggi suicida. Io ho avuto la fortuna di conoscere Maria De Biase, un’eccellenza riconosciuta a livello europeo, che rischia di essere trasferita senza alcuna considerazione del bellissimo lavoro svolto nei plessi scolastici che dirige.

I numeri, sempre e solo i maledetti numeri contano ormai in una Italia che si sgretola sotto i duri colpi della corruzione e non ha la forza di reagire con serietà, guardando in faccia agli uomini e alle donne oneste, unica speranza per i nostri figli. Che profonda tristezza provo oggi, che amarezza per i miei figli, vittime innocenti della violenza dei nostri politici asserviti alle logiche di potere.

Difendiamo le nostre eccellenze, difendiamo la meritocrazia, difendiamo il futuro dei nostri figli…difendiamo Maria De Biase!!!

Di seguito l’articolo de giornaledelcilento.it

Desta preoccupazione e disappunto la notizia che Maria De Biase, preside dell’Istituto comprensivo Teodoro Gaza e dell’Istituto statale Santa Marina -Policastro, rischia di essere trasferita. Le scuole del basso Cilento, diventate grazie al suo operato un modello nazionale, rischiano di perdere un’altra eccellenza per effetto della legge sul dimensionamento scolastico. Dal prossimo anno, infatti, il Teodoro Gaza accorperà i plessi di Caselle in Pittari, Casaletto Spartano e Fortino, sottodimensionato invece l’Istituto di Santa Marina che andrà in reggenza. Ciò, in sintesi, significa che la preside De Biase perde il suo posto e andrà a dirigere un’altra scuola. Rischia di dover lasciare il Cilento una dirigente pluripremiata: la De Biase ha attenuto dal Parlamento europeo il riconoscimento di ‘Cittadino europeo 2014’ per aver portato nelle scuole la sostenibilità, attraverso la realizzazione di orti sinergici, della pratica di rifiuti zero e del riciclo di olii esausti riutilizzati per realizzare dei saponi. Con il progetto ‘Eco Merenda’ sono state bandite le merendine confezionate, nelle scuole della De Biase si fa merenda con pane e olio.

La notizia ha creato disappunto: «Maria De Biase ha fatto quello che tutti i dirigenti scolastici di un territorio, tanto più se protetto, avrebbero dovuto fare: educare al rispetto per l’ambiente, alla sostenibilità, alle buone pratiche alimentari. – ha spiegato su Facevook l’associazione Via Silente – E allora, se la scuola è solo una questione di numeri non parliamo più di educazione, perché educare vuol dire trasmettere valori morali e culturali da una generazione all’altra, ed quello che Maria stava facendo con passione e impegno infiniti». Più dura la reazione del Comune di Santa Marina: «L’amministrazione di Santa Marina non starà ferma, ma reagirà come sempre e con determinazione per salvare un presidio di cultura e di legalità riconosciuto da tutti. Non si può penalizzare un popolo e una classe dirigente capace ed importante per la crescita di un territorio da decenni mortificato da mediocrità politiche e clientelari perpetrati da incapaci e dispettosi Farisei. Lunedì sarà dato incarico al legale del Comune per ricorrere contro questa ingiustizia fatta da mediocri della politica sia locale che regionale. Personalmente non mi piegherò al tentativo di bloccare un modello vero e concreto di crescita di tutta la comunità che ho l’onore e l’onere di rappresentare insieme ad altri – spiega Giovanni Fortunato, presidente del consiglio comunale – Voglio ringraziare il dirigente Maria De Biase per tutto quello che ha fatto e che farà negli anni avvenire per la scuola Allessandro Manzoni di Santa Marina-Policastro e per la crescita dei nostri figli».

(Fonte: giornaledelcilento.it)

Annunci

Informazioni su HDMarsil

L' informazione deve essere libera di viaggiare senza filtri, condizionamenti e manipolazioni. Come un raggio che si riflette su una superficie levigata, rimbalza, si espande.

Pubblicato il 17 marzo 2016, in Il raggio riflesso, informazione e cultura con tag . Aggiungi il permalink ai segnalibri. Lascia un commento.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: